Gnatologia

La Gnatologia è quella branca dell’odontoiatria che studia la funzione masticatoria, ovvero come i denti, i muscoli e le articolazioni delle due arcate interagiscono tra loro quando entrano in contatto durante la masticazione, la deglutizione e la fonazione.

Una “disarmonia” nel combaciamento dei denti può produrre infatti danni importanti non solo a carico dei denti stessi, ma anche a livello delle articolazioni della mandibola e dei muscoli della bocca, del collo, della testa e perfino della schiena.
A volte, mal di testa e mal di schiena possono dipendere proprio da una occlusione disarmonica.

Per ottenere un bilanciamento nell’occlusione, ovvero per far sì che i denti combacino in modo corretto, è talvolta necessario rimodellare le superfici occlusali, in modo da eliminare i precontatti (punti dei denti che toccano prima degli altri) e distribuire il carico occlusale tra tutti i denti. Questa operazione di rimodellazione delle superfici occlusali prende il nome di molaggio selettivo.

Quando i muscoli masticatori sono dolenti e irrigiditi, oppure se le articolazioni non lavorano in modo corretto, la mandibola si muove con difficoltà e compie dei tragitti anomali. In tali casi, essendo impossibile capire su quali denti agire per raggiungere un combaciamento armonico tra le due arcate, si utilizza un dispositivo di resina che impedisce ai denti di entrare in contatto e favorisce quindi il rilassamento dei muscoli masticatori. Questo dispositivo prende il nome di placca di svincolo o bite-plane.

Questa placca di resina permette alla mandibola di muoversi liberamente e va quindi man mano regolata al fine di trovare la sua corretta posizione spaziale. La rimodellazione delle superfici occlusali viene quindi guidata dalla placca, che rappresenta per il clinico una sorta di “bussola” che gli permette di orientarsi correttamente.