News

Sottoporre a indagine radiografica una mamma che allatta può costituire un rischio per la salute del bimbo?

Molte mamme necessitano di conoscere la risposta a questa importante domanda. Tutta la letteratura scientifica internazionale consultata, incluse le indicazioni fornite dal Ministero Italiano della Salute, afferma che non sussiste alcun rischio per il bimbo. I raggi ionizzanti utilizzati in radiologia, così come gli ultrasuoni in ecografia o i campi magnetici della risonanza magnetica nucleare, non danneggiano il latte materno e quindi sono sicuri per il poppante. Anche nei casi in cui l’indagine radiografica richieda l’utilizzo di un mezzo di contrasto, la recente letteratura ha dimostrato che non c’è alcuna incompatibilità tra allattamento ed esecuzione di esami con mezzi di contrasto.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ricorda che sono rare le condizioni che controindicano veramente l’allattamento al seno, pertanto non deve essere interrotto senza necessità; l’indagine radiologica, anche con mezzo di contrasto, non è sicuramente fra queste.

Riferimenti:
http://www.salute.gov.it/portale/documentazione/p6_2_2_1.jsp?lingua=italiano&id=2133
http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=3894&a…
http://www.who.int/nutrition/publications/infantfeeding/WHO_NMH_NHD_09.01/en/

Did you like this? Share it!

0 comments on “Sottoporre a indagine radiografica una mamma che allatta può costituire un rischio per la salute del bimbo?

Comments are closed.

Top